martedì 19 settembre 2017

LO STRANO CASO DI SUPREME (BARLETTA)


Due genialate, due storie che s'intrecciano. 
Meglio di quando il cast di Beatiful incontrò il cast di Vivere c'è solo la street-telenovela del momento: Supreme VS Supreme Barletta

Il recap estensivo è qui. In sintesi: dei tizi USA rabbano il font a un'artista e fanno decollare una linea di abbigliamento. Poi, straight outta Apulia, dei tizi rabbano a questi il marchio (non registrato poiché rabbato) e cominciano a smazzare magliette a nastro.

Genio e più genio. Sembra il newquel del film.
Gli americani sono stati geniali per quanto hanno imbastito dietro un logo piatto, banale (e che potevano evitare di basare su font rapinati).
10 e lode in marketing, hanno fatto di vestiario da skater un emblema da collezione, giostrando magistralmente serie limitate, prezzistica elevata e collaborazioni nell'ambito di riferimento. Risultato: articoli esclusivi, da collezionisti, da "veri e irriducibili". I ragazzini a scannarsi, tombola.

Poi arrivano i uaglio' di Barletta, ed è magia senza "quasi". Ciao, Johnny.
Articoli di successo + marchio non registrato = saltiamo sulla torta senza indugi.
Qualcuno dia a quegli uomini un pezzo di London School of Economics. (Volevo scrivere Bocconi per italianizzare la battuta. Ma alla fine: Bocconi suca!).

E mentre il dibattito è se la tua sia una Supreme o una Supreme Barlètta, ecco che comunque uno dei loghi più banali della storia è leggenda.
Con buona pace di tutti, apparente parte lesa inclusa (l'artista), che nonostante tutto sta accrescendo il proprio seguito ed ha un motivo in più per far parlare di sé.
Barletta capitale.

domenica 10 settembre 2017

COMMERCIALATE DA OSCAR


Di essere commerciali c'è modo e modo, dalla notte dei tempi dell'hip-hop.
Se nei '90 lo si condiva in salsa R&B e nei primi 2000 si sono viste spolverate rockeggianti, ora la miscela è tendente al pop. Il problema, come in cucina, non sta tanto negli ingredienti quanto piuttosto nella maniera di gestirli.
E a differenza di quanto va in scena in Italia, a livello internazionale c'è chi sa maneggiare la ricetta elevandola a hit-perla. 3 esempi

sabato 22 luglio 2017

JAY-Z: TUTTO BENE TRANNE...

Partito il giro di osanne per le ultime mosse di Jay-Z, è stato impossibile esimersi dall'andare a curiosare. Anche perché, un po' come fosse una specie di "Black Vasco", trovi a commentarlo praticamente chiunque: da quelli che c'erano da Wishing on a star a quelli che, in crisi hipster, l'hanno eretto a simulacro col medesimo brio di una fashion-blogger di fronte a una canotta sfrangiata in un mercatino londinese.
Ebbene: tutto bene, tranne.

sabato 3 giugno 2017

J.COLE: TO BE (DOWNLOADED) OR NOT TO BE?

One of the greatest ever. Artists and albums, both categories meant.
I'm tired of streaming, however. Laptop is a pain in the ass and shit is blocked on mobile devices. And there go you, at a crucial point: should I just free-download 4 Your Eyez Only *the easiest way* or do I owe Cole something?
Be my guest for a journey through my pockets and ethics.

lunedì 1 maggio 2017

MOTIVI PER CUI "...E KENDRICK MUTO"

Estremamente sopravvalutato.
Ottimi video e grande fermento intorno al nome vogliono dire ottimo lavoro da parte del suo team. Gran cornice insomma. Ma il quadro? Qualche (timido) picco, molti baratri: sufficienza risicata.
Per chi là fuori ancora cerca arte anziché intrattenimento, ecco 5 motivi che mettono la lapide sopra Kendrick e il suo -più che mai presunto- ultimo "capolavoro".

giovedì 16 marzo 2017

BELLO FIGO E GIULIA INNOCENZI: NOZZE IN VISTA

Se ne parlava da tempo ed ora i ben informati lo danno per certo: entro l'anno Giulia Innocenzi e la rapstar Bello Figo annunceranno le nozze.
Di chi, però, rimane un mistero.

mercoledì 1 marzo 2017

FENOMENI DEL QUOTIDIANO

Quanto si riesce a valutare il talento, senza tramiti e filtri in mezzo? Senza TV, talent-show, né giornali.
Quante chance ha un Clark Kent a caso di venir riconosciuto Superman senza alcun dubbio, senza alcun "Non può essere!" da parte dei suoi prossimi?

giovedì 16 febbraio 2017

GIORNI D'INTELLIGENZA E PRESIDENTI MORTI

Provate a immaginare un periodo pervaso dall'intelligenza. Difficile?
Se ad alcuni servirà la fantasia, per gli ascoltatori di rap anni '90 è solo un esercizio di memoria.
Bastarono un manipolo di MC, fra cui due presidenti morti.

giovedì 2 febbraio 2017

E POI, ALL'IMPROVVISO, UCCIDERE


Avete mai ucciso qualcuno? Io no.
Conoscete qualcuno che abbia ucciso, invece? Io sì.
Zero battute.

giovedì 19 gennaio 2017

#STORIEDAHIPHOP n°6: SUL MENSILE (SE PAGHI)


Correva l'anno 2008, davo alla luce Palestra di vita.
Un manipolo di sciacalli fece squillare il mio cellulare.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...