domenica 10 dicembre 2017

UNA NOTTE CON SOLANGE


Venire disturbati mentre si dorme, talvolta, può anche non essere un disturbo.
Esattamente questo è il caso, col mio riposo interrotto da una voce mai sentita prima.

Addormentatomi con in cuffia una playlist di Erykah Badu, nel lasso di quella che poi ho compreso essere circa una mezz'ora ho ripreso coscienza su dei vocalizzi che della Badu non potevano essere.
Soliti sconosciuti che fanno gli intrusi in playlist altrui, ho pensato. Ma che bomba.
Il minuto successivo è stato speso sul dilemma "Snobbo e mi riaddormento, o mi ripiglio e scopro chi è il fenomeno?". L'ancora vivo spirito da Streebeat ha fatto il resto, ed eccomi dunque a riavviare il pezzo 2, 3, 4, 5 volte. Eccezionale, senza dubbio l'ascolto più interessante dopo la botta presa con Anderson .Paak un annetto fa.

Me la immagino, questa tale Solange, venire fuori da qualche bassofondo giocandosi il tutto per tutto con un pezzo eccelso intrufolato appositamente in una playlist di nomi noti dell'R&B. Mossa da disperati ma qui più che lecita, mi ripeto ad ogni passaggio.
Poi noto che sul display non c'è un'immagine statica, ma un video. Ne guardo pochi secondi a occhi semichiusi e capisco che allora è roba grossa. Già grossa. La ragazza sta già spaccando, l'ascesa dal bassofondo è già in corso.
E via che mi guardo tutto il video, ad occhi completamente aperti, fantasticando su come il talento possa portare fuori dal ghetto una cantante dotatissima dal nome un po' così.
 

Poi mi cade l'occhio sul nome del suo canale Youtube. E scopro che di cognome fa Knowles. Me l'ero persa.
La fiaba di rivalsa mi si smonta. La bellezza della canzone rimane.
Ma avrebbe fatto lo stesso senza Beyoncé davanti, il clan Knowles dietro e tutto il corollario attorno?
Sul dilemma ci sto da una decina di giorni, con Cranes In The Sky nelle orecchie una moltitudine di volte al giorno. Non succedeva da Anderson .Paak, appunto. Ma qui, se da un lato la qualità non si discute, il retrogusto è industriale, da talent factory. Da "Daddy money, escalator no ladder money" per dirla con J.Cole. Specie quando fra i crediti della produzione spicca un pilastro come Raphael Saadiq, a cui di sicuro non ha accesso né il primo che capita, né il primo talento che capita.

Quel che più spero è che un lavoro del genere sia il nuovo metro di paragone per cantanti, producer e videomaker. Nel mainstream per dirottare sulla qualità chi potrebbe darla ma la rifugge per timori d'introito; nell'underground per ispirare chi davvero vuole partorire arte prima che intrattenimento.
Perché qui c'è tutto: qualità, immagine e ritorno. C'è solo che piove sul bagnato, e allora tutto è un po' più fattibile.

martedì 19 settembre 2017

LO STRANO CASO DI SUPREME (BARLETTA)


Due genialate, due storie che s'intrecciano. 
Meglio di quando il cast di Beatiful incontrò il cast di Vivere c'è solo la street-telenovela del momento: Supreme VS Supreme Barletta.

domenica 10 settembre 2017

COMMERCIALATE DA OSCAR


Di essere commerciali c'è modo e modo, dalla notte dei tempi dell'hip-hop.
Se nei '90 lo si condiva in salsa R&B e nei primi 2000 si sono viste spolverate rockeggianti, ora la miscela è tendente al pop. Il problema, come in cucina, non sta tanto negli ingredienti quanto piuttosto nella maniera di gestirli.
E a differenza di quanto va in scena in Italia, a livello internazionale c'è chi sa maneggiare la ricetta elevandola a hit-perla. 3 esempi

sabato 22 luglio 2017

JAY-Z: TUTTO BENE TRANNE...

Partito il giro di osanne per le ultime mosse di Jay-Z, è stato impossibile esimersi dall'andare a curiosare. Anche perché, un po' come fosse una specie di "Black Vasco", trovi a commentarlo praticamente chiunque: da quelli che c'erano da Wishing on a star a quelli che, in crisi hipster, l'hanno eretto a simulacro col medesimo brio di una fashion-blogger di fronte a una canotta sfrangiata in un mercatino londinese.
Ebbene: tutto bene, tranne.

sabato 3 giugno 2017

J.COLE: TO BE (DOWNLOADED) OR NOT TO BE?

One of the greatest ever. Artists and albums, both categories meant.
I'm tired of streaming, however. Laptop is a pain in the ass and shit is blocked on mobile devices. And there go you, at a crucial point: should I just free-download 4 Your Eyez Only *the easiest way* or do I owe Cole something?
Be my guest for a journey through my pockets and ethics.

lunedì 1 maggio 2017

MOTIVI PER CUI "...E KENDRICK MUTO"

Estremamente sopravvalutato.
Ottimi video e grande fermento intorno al nome vogliono dire ottimo lavoro da parte del suo team. Gran cornice insomma. Ma il quadro? Qualche (timido) picco, molti baratri: sufficienza risicata.
Per chi là fuori ancora cerca arte anziché intrattenimento, ecco 5 motivi che mettono la lapide sopra Kendrick e il suo -più che mai presunto- ultimo "capolavoro".

giovedì 16 marzo 2017

BELLO FIGO E GIULIA INNOCENZI: NOZZE IN VISTA

Se ne parlava da tempo ed ora i ben informati lo danno per certo: entro l'anno Giulia Innocenzi e la rapstar Bello Figo annunceranno le nozze.
Di chi, però, rimane un mistero.

mercoledì 1 marzo 2017

FENOMENI DEL QUOTIDIANO

Quanto si riesce a valutare il talento, senza tramiti e filtri in mezzo? Senza TV, talent-show, né giornali.
Quante chance ha un Clark Kent a caso di venir riconosciuto Superman senza alcun dubbio, senza alcun "Non può essere!" da parte dei suoi prossimi?

giovedì 16 febbraio 2017

GIORNI D'INTELLIGENZA E PRESIDENTI MORTI

Provate a immaginare un periodo pervaso dall'intelligenza. Difficile?
Se ad alcuni servirà la fantasia, per gli ascoltatori di rap anni '90 è solo un esercizio di memoria.
Bastarono un manipolo di MC, fra cui due presidenti morti.

giovedì 2 febbraio 2017

E POI, ALL'IMPROVVISO, UCCIDERE


Avete mai ucciso qualcuno? Io no.
Conoscete qualcuno che abbia ucciso, invece? Io sì.
Zero battute.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...